Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Alitalia, incontro a Palazzo Chigi per evitare la svendita

si continua a lavorare sul progetto che prevede l'acquisto da parte dei francesi di quote societarie

Sono giornate delicate per Alitalia, momenti cruciali per il suo destino. Per questo c’è stato un vertice a Palazzo Chigi a cui hanno partecipato il premier Enrico Letta, i vertici della compagnia e i ministri alle infrastrutture e trasporti, dello sviluppo economico e il sottosegretario alla presidenza del conisglio dei ministri. L’obiettivo è uno solo: evitare una svendita ad Air France-Klm e scongiurare l’ipotesi che l’ex compagnia di bandiera possa diventare una divisione regionale di quella francese. Il progetto a cui si sta lavorando, prevede si il coinvolgimento sì dei francesi nelle quote societarie, ma tutelando gli interessi strategici del nostro paese. Air France-klm, d’altra parte, possiede già dal 2009 il 25% delle quote e mirerebbe, secondo anche la stampa francese, a acuisire un ulteriore 25%. Un’operazione che per i francesi passerebbe attraverso la ristrutturazione del debito. E è per questo che, 5 giorni fa, quando il consiglio di amministrazione di Alitalia ha proposto una mini ricapitalizzazione di 100 milioni di euro, i consiglieri francesi hanno votato contro.

Ma 100 milioni di euro sono pochi. Serviranno piuttosto almeno 300-400 milioni per soddisfare le necessità finanziarie di liquidità. I debiti netti sono pari a 946 milioni, mentre il rosso di bilancio è di 294 milioni. Nonostante i tentativi di ristrutturazione, di ricapitalizzazione e di intervento con fondi pubblici, la compagnia, nel tempo, non fa che peggiorare la sua situazione economica. Alitalia sembra essere la cartina tornasole di un paese che, nonostante le immense potenzialità, continua a non saper reagire.

 
 

[02-10-2013]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE