Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Omicidio via Pescaglia, 73enne resta in carcere

disposta l'autopsia sul corpo della vittima

La Procura di Roma vuole vederci chiaro e far luce sulla dinamica di quanto accaduto in via Pescaglia 6, alla Magliana, dove la notte tra martedì e mercoledì scorso Giancarlo Giusto, pensionato di 73 anni, ha ucciso con un colpo di pistola la moglie di 63 anni, Rosa Graziani. L’anziano per il momento resta in carcere ed è sotto indagine per omicidio volontario, anche se ha raccontato che si è trattato di un incidente.

L’uomo, appassionato di armi e cacciatore, stava armeggiando con un vecchio revolver calibro 45 quando la moglie è entrata nel salotto e gli ha chiesto se voleva spararsi. Giusto ha raccontato di aver puntato la pistola verso la moglie per scherzo e di aver premuto il grilletto pensando che l’arma fosse scarica. Una perizia balistica potrebbe appurare l’esatta dinamica di quanto accaduto e confermare o meno le dichiarazioni del 73 enne. Dopo aver sparato il pensionato ha chiesto aiuto ai vicini che hanno chiamato il 118 ed il 113. La moglie, che è stata colpita ad un fianco, è morta poche ore dopo all’ospedale San Camillo. I magistrati hanno anche disposto l’autopsia sul corpo della donna.

 
 

[05-09-2013]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE