Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Rapinatore per disperazione, arrestato

due colpi in poche ore, l'uomo confessa anche di aver messo a segno altre rapine

Un 56 enne romano, disoccupato ed incensurato, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma dopo aver messo a segno due rapine nello stesso giorno in circa 20 minuti.

L’uomo, con due figli, sarebbe stato spinto dalla disperazione e dalle difficoltà economiche. Il rapinatore è entrato nella Banca Popolare di Novara in zona Porta Furba ed ha minacciato il vice direttore con una pistola giocattolo, ma in quel momento nella banca non c’erano soldi liquidi. 20 minuti dopo è entrato in un’altra filiale: la Carim di piazza Re di Roma. Qui si è fatto consegnare 2000 euro, fuggendo poi in metropolitana.

Il 56enne è stato arrestato dai Carabinieri nei pressi della fermata Subaugusta della metro A. Ha confessato ai militari anche altre due rapine commesse nei giorni scorsi a Torpignattara e Centocelle. La refurtiva è stata recuperata.





[03-09-2013]

 
Lascia il tuo commento