Giornale di informazione di Roma - Domenica 02 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sesso con un minore in cambio di regali, arrestato 49enne al Tiburtino

la storia di pedofilia era stata denunciata da un servizio televisivo de "Le Iene"

Dopo la puntata della trasmissione "Le Iene" del 27 gennaio scorso che denunciava un caso di pedofilia, i Carabinieri hanno oggi arrestato un romano di 49 anni al Tiburtino, nella zona dell'Albuccione. L'uomo è accasto di aver abusato sessualmente di un ragazzo di 15 anni. L'esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari è stata emessa dal Gip presso il Tribunale di Roma Elvira Tamburelli, su richiesta del Sostituto Procuratore della Procura della Repubblica di Roma, Vittoria Bonfanti. I reati contestati al 49enne sono prostituzione minorile e violenza sessuale. Le indagini eseguite dal Nucleo Investigativo di via in Selci hanno ha avuto inizio a seguito di un servizio televisivo dal titolo “Storia di un pedofilo”, trasmesso il 27 gennaio scorso durante il programma “Le Iene”, ed effettuato a seguito di una segnalazione di due persone.

Nel servizio, relativo ad una vicenda di abusi sessuali subiti da un minore, venivano intervistati sia la madre che il presunto pedofilo, il quale ammetteva di aver avuto rapporti sessuali orali con il minore. Le indagini hanno consentito di individuare il minore vittima degli abusi sessuali, subiti a partire dall’agosto del 2011 e l’autore che in cambio di prestazioni sessuali, nel tempo, ha consegnato al minore somme di denaro e regali vari, come un telefono Iphone 4 e una consolle giochi, acquistati mediante finanziamenti. Gli oggetti trovati dalla madre nella cameretta hanno indotto il minore a confidarsi e raccontare l’origine di denaro e regali. Nel corso dell’arresto veniva rinvenuto e sequestrato materiale informatico, ora al vaglio degli Carabinieri di via in Selci.

TRATTO DALLA PUNTATA DEL 27 GENNAIO DE "LE IENE"



la puntata completa

[24-08-2013]

 
Lascia il tuo commento