Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

E' scomparso Vincenzo Cerami

scrittore, drammaturgo, collaborņ con Benigni e con Pasolini

E' morto Vicenzo Cerami. Lo scrittore, drammaturgo, sceneggiatore e giornalista aveva 72 anni ed era ammalato da circa un anno e mezzo. Cerami era nato a Roma il 2 novembre del 1940 da genitori sicialiani. Era poi cresciuto a Ciampino. Ha scoperto la letteraturo, la poesia ed il cinema con Pier Paolo Pasolini, suo insegnante alle scuole medie. Cerami è stato assistente alla regia di Pasolini nel film "Uccellacci e uccellini". E' stato proprio Pasolini ad interessarsi alla pubblicazione del suo primo libro "Un piccolo borghese".

Ha collaborato ed è stato amico dei grandi del cinema e della letteratura italiana: da Alberto Moravia a Federico Fellini. Poi ancora Massimo Troisi, Totò, Alberto Sordi. Grande l'amicizia con Benigni. Cerami scrisse la sceneggiatura de "La vita è bella", di Roberto Benigni. Con Cerami Benigni scrisse anche "Il piccolo diavolo", "Johnny Stecchino", "Il mostro" e "Pinocchio".

Marino, "Roma perde un amico" - “Sono addolorato per la scomparsa di Vincenzo Cerami, protagonista assoluto della cultura italiana e un artista che ha rappresentato al meglio la nostra città e il nostro Paese nel mondo. -ha detto il sindaco Ignazio Marino-. Cerami è stato un acuto e sensibile interprete della nostra società e dell’animo umano. Le sue storie, anche grazie alla magia del grande schermo, hanno commosso intere generazioni e contribuito ad alimentare una riflessione pubblica mai banale. Roma oggi perde un amico e un cittadino impegnato e attento alle sorti della sua amata città. Voglio dunque esprimere alla sua famiglia le più sentite condoglianze a nome dell’amministrazione capitolina e mio, e rappresentare il cordoglio di tutta la città”.

[17-07-2013]

 
Lascia il tuo commento