Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Lavoratori Ddway in Assemblea, in 112 rischiano il posto a Roma

l'azienda si occupa d'information technology, i dipendenti erano in una multinazionale americana, la Csc

Per 112 dipendenti romani della Ddway, del gruppo Dedagroup, e che fino a novembre erano nella multinazionale Csc, è stata aperta la procedura di mobilità. I lavoratori sono preoccupati e questa mattina si sono riuniti in un’assemblea nella sede dell’azienda in via Paolo di Dono, al Laurentino. I problemi per i tecnici, gli informatici e gli statistici della multinazionale Csc, che si occupa di “information technology”,  erano iniziato già lo scorso novembre, con la cessione in blocco dei dipendenti alla più piccola ddway, che ha poi iniziato le procdure di mobilità.

"Questa società Ddway, che appartiene al Dedagroup, sta licenziando 112 dipendendi di Roma. -racconta Claudio Di Mambro, segretario Roma Sud Fiom-. I lavoratori erano alla multinazionale Csc. La multinazionale ha poi a dicembre "venduto", si fa per dire poiché ha pagato 40 milioni di euro, il pacchetto di lavoratori. Sono dipendenti che passano da una grande multinazionale ad una piccola azienda italiana che non ha presentato un piano industriale adeguato in un momento così difficile. Per cui è avvenuto quello che si prevedeva. Ovvero che questa vendita è stata in qualche modo propedeutica al fatto che avvenissero dei licenziamente dei tagli alle spese del personale".

[05-07-2013]

 
Lascia il tuo commento