Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Monsignor Scarano respinge ogni accusa

inchiesta caso Ior, i difensori del monsignore chiedono i domiciliari

Monsignor Scarano ha respinto tutte le accuse nell’interrogatorio di questa mattina durato circa tre ore e tenuto dal Gip Barbara Callari. L’alto prelato è accusato di corruzione e calunnia nell’ambito di un’indagine riguardo al tentativo di far rientrare in Italia 20 milioni di euro. Scarano è stato arrestato in merito al caso Ior che lo vede coinvolto insieme all’ex 007 dell’Aisi Giovanni Zito ed il broker finanziario Giovanni Crenzio.

Gli avvocati di Scarano hanno chiesto la revoca dell'ordine di custodia cautelare oppure la concessione degli arresti domiciliari in una parrocchia che sarà indicata all'esito della sua istanza, dove il religioso ha anche chiesto di poter celebrare i sacramenti. Secondo l’accusa Monsignor Scarano avrebbe tentato di portare, insieme agli altri due indagati, 20 milioni di euro dalla Svizzera.

[01-07-2013]

 
Lascia il tuo commento