Giornale di informazione di Roma - Domenica 25 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Colosseo, ancora una protesta

Assemblea dei dipendenti del MiBac che lavorano all'Anfiteatro Flavio. Cancelli sbarrati dalle 9 alle 11

Ancora una protesta dei dipendenti del Colosseo: dopo le recenti serrate la protesta, in forma assembleare, rischia di far storcere la bocca a centinaia di turisti bloccati ai cancelli d'ingresso: da una parte ci sono gli scioperanti, che rivendicano blocco delle assunzioni, il mancato pagamento del 20% del salario previsto, l’aumento dei turni festivi; dall’altra Federalberghi e il Codacons che parlano invece di danno di immagine per Roma e di trasformare i vigili in custodi così da garantire l’entrata ad una delle sette meraviglie del mondo moderno. In mezzo, i turisti: avvelenati e scottati dal sole, avviliti e amareggiati non solo per aver perso l’occasione della vita di visitare l’Anfiteatro Flavio ed i Fori Imperiali, ma anche per non essere stati avvertiti.

E mentre l’onorevole Ministro dei beni culturali Massimo Bray cinguetta su Twitter indicando la metà di luglio come termine ultimo per risolvere le vertenze in corso, tutti si appellano al nuovo sindaco Marino affinché si impegni a sostenere la mobilitazione degli operatori del settore: che non sono esclusivamente quelli dell’area archeologica. Oggi c'è stata una serrata, partita alle 8.30 e conclusasi a mezzogiorno e mezza, dei due archivi e delle nove biblioteche statali. Venerdì si replica, con gli stessi orari, con le chiusure per musei, monumenti e siti archeologici statali, Colosseo compreso.

[24-06-2013]

 
Lascia il tuo commento