Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Astensionismo record, al secondo turno ha votato il 44,93%

rispetto al 2008 quasi il 20% in meno di votanti

Ancora una volta vince l’astensionismo. Anche nel secondo turno, al ballottaggio, la maggior parte dei romani ha deciso di disertare le urne. La percentuale di chi è andato a votare si è fermata intorno al 44,93% con un picco negativo nel VI municipio; si è votato di meno a Tor Vergata, Torre Maura, Torre Spaccata, Tor Bella Monaca e Borghesiana. Mentre i dati d’affluenza piu’ alti sono nel ii municipio (Flaminio, Parioli, Salario) e nel XIII, nella zona Aurelio e Boccea. Rispetto al primo turno l’afflenza è calata di circa 8 punti percentuali.

Il dato che dimostra la disaffezione dei romani alla politica è ancor più evidente se si confronta l’attuale affluenza con quella dell’ultimata tornata per il campdoglio del 2008: in quel caso, al termine del ballottaggio tra rutelli ed alemanno andarono a votare il 63,12% degli elettori. Due settimane fa, al primo turno, il motivo del basso numero di votanti fu attribuito alla concomitanza con il derby. Questa volta, al ballottaggio, nessun manifestazione sportiva si è intrecciata con il voto ma la maggior parte dei romani ha comunque deciso di non esprimere una preferenza.


[10-06-2013]

 
Lascia il tuo commento