Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sequestrati beni per 13 milioni di euro ad Angelo Balducci

I sequestri hanno interessato anche i familiari dell’ex Provveditore alle Opere Pubbliche di Roma

I Finanzieri del Comando Provinciale di Roma hanno sequestrato questa mattina numerosi beni immobili, autoveicoli, motoveicoli, quote societarie e conti bancari, per un valore complessivo di oltre 13 milioni di euro, nella disponibilità dell’ex Provveditore alle Opere Pubbliche di Roma nonché Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici Angelo Balducci e degli altri componenti del suo nucleo familiare. Il Tribunale di Roma ha riconosciuto Balducci come una persona stabilmente dedita ad attività delittuose, dalle quali lo stesso ha tratto notevolissimi benefici economici per sé e per i propri familiari. Il sequestro ha infatti riguardato anche la moglie Thau Rosanna e i figli Lorenzo e Filippo.

Balducci è stato anche condannato per gravissime e ripetute condotte di corruzione, abuso d’ufficio ed associazione a delinquere, quando rivestiva le funzioni di Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici nonché nella sua veste di figura apicale del Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, con competenza in materia di assegnazione degli appalti relativi ai cosiddetti “Grandi Eventi” (Mondiali di nuoto 2009, vertice G8 all’isolo de La Maddalena, Celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia). Tra i beni colpiti dal provvedimento vi sono svariati immobili di lusso, come l’abitazione romana, appartamenti sulle Dolomiti ed in provincia di Pesaro, nonché un lussuoso casale con piscina e relativi terreni a Montepulciano(SI), la cui edificazione e ristrutturazione è stata curata proprio dall’impresa Anemone. Sigilli anche per i conti bancari e le automobili e per la società di produzione cinematografica EDELWEISS PRODUCTION S.r.l..


[07-06-2013]

 
Lascia il tuo commento