Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Si fingevano Cavalieri di Malta garantendo lavoro a immigrati, 10 denunce

L'indagine partita dopo una denuncia di una tipografia

Vendevano falsi cavalierati a tutto spiano, trovando clienti addirittura tra ignari pubblici funzionari accreditandosi anche presso numerosi stati esteri, facendo credere di essere i veri Cavalieri di Malta. Dalle prime ore della mattinata in Ardea (RM), Civitavecchia (RM), San Cesareo (RM), Latina, Pianella (PE), Reggio Calabria, Verona, provincia di Bologna e Viterbo, i Carabinieri della Compagnia Roma-Trastevere stanno eseguendo 10 provvedimenti restrittivi nei confronti di altrettanti soggetti ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata alla commissione dei reati di truffa, conferimento illecito di onorificenze e decorazioni cavalleresche e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, attribuendosi falsamente la qualifica di Cavalieri di Malta.

L’indagine scaturisce dalla denuncia presentata il 9.11.2012 dalle titolari di una tipografia, che avevano ricevuto una commessa sospetta riguardante la stampa di alcuni passaporti da parte di uno degli indagati, presentatosi come rappresentante di un’agenzia diplomatica internazionale. L’associazione aveva “ambasciatori e corrispondenti” presso varie nazioni del mondo. Avevano un Ministero degli Affari Esteri, un Comandante della Guardia di Onore dei CAVALIERI, avevano creato un sito internet che è la brutta copia del sito del vero Sovrano Militare Ordine di Malta, S.M.O.M., tale da indurre in errore i visitatori del sito.


[04-06-2013]

 
Lascia il tuo commento