Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sgombero stabile occupato zona Tor Tre Teste

50 famiglie sgomberate, lo stabile era occupato dal 6 aprile scorso

In Via Angelo Visogliosi, in zona Tor Tre Teste, nel quadrante est della città questa mattina la palazzina occupata da 50 famiglie il 6 aprile scorso è stata sgomberata da un intervento congiunto di polizia, carabinieri e Guardia di Finanza.
Un intervento in grande stile, inatteso e in forze con tanto di elicottero a monitorare la situazione: tesa, tesissima, con le famiglie parcheggiate nel piazzale antistante l’ingresso della palazzina al civico 36, di proprietà del’Inps, e le forze dell’ordine a impedire l’accesso dei familiari rimasti fuori e dei militanti dei movimenti per la lotta alla casa.

Gli occupanti hanno prima provato a barricarsi nelle abitazioni ricavate all’interno; poi, visto il massiccio impiego di carabinieri e polizia, non hanno potuto far altro che resistere passivamente. Ed invano perché nel giro di un’ora la palazzina era sgomberata e le suppellettili scaricate per strada. La promessa dei movimenti di lotta per la casa è di rispondere con 10, 100 occupazioni per ogni sgombero: la gente è tanto arrabbiata quanto impotente: la stragrande maggioranza delle famiglie è di immigrati e nella confusione dello sgombero, oltre alle proprie cose, ha perso anche i documenti per la permanenza in Italia: i movimenti per la lotta per il diritto alla casa denunciano l’assenza, in una situazione così drammatica, dei servizi sociali.

[02-05-2013]

 
Lascia il tuo commento