Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Celebrazioni 25 aprile, a Porta San Paolo corteo Anpi. Napolitano al Museo di via Tasso

Roma festeggia il giorno della liberazione

Roma celebra il 25 Aprile, giorno della liberazione dalle dittature nazi-fasciste ed anniversario della Resistenza. Questa mattina un bagno di folla ha salutato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano che ha deposto una corona d'alloro all'Altare della patria per poi andare al Museo della liberazione di via Tasso.




In mattinata tra le strade di Roma ha sfilato il corteo dell'Anpi, l'associazione nazionale partigiani italiani. Partito dall'Arco di Costantino, il corteo ha sfilato fino a Porta San Paolo, dove il 10 settembre del '43 ci fu una delle battaglie più dure della liberazione di Roma. Il presidente dell'Anpi Roma, Vito Francesco Polcaro ha commentato: "Auspico che Roma sia finalmente liberata dal fascismo, dalle troppe aggressioni neofasciste che si susseguono, dall'affissione di manifesti che sono una vistosa apologia di fascismo e che questa città abbia una giunta che badi ai problemi dei cittadini e non a difendere interessi particolari".

Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha deposto invece una corona a Porta San Paolo, luogo simbolo della Resistenza romana. ''Abbiamo deciso di partire da qui - ha commentato Zingaretti - come primo atto del 25 aprile perché quella fu soprattutto una rivolta di popolo. Quindi il 25 aprile per noi è certo l'occasione di ricordare un momento storico ma anche l'occasione per dire che noi non rinchiuderemo mai quei valori dentro la parentesi di una giornata''. Sempre Porta San Paolo sarà lo scenario della proiezione del film "Roma: città aperta" di Rossellini e di altre pellicole di commemorazione nell'ambito di una manifestazione cinematografica che terminerà alle 24.

Bici protagoniste il 25 aprile - Nella giornata di festa non mancano le iniziative sportive come quella dedicata agli amanti delle due ruote. Si corre infatti il Gran Premio ciclistico della Liberazione da viale Terme di Caracalla, via Antoniana, viale Baccelli, piazzale Numa Pompilio, largo Terme di Caracalla, viale Porta Ardeatina, piazzale Ostiense, viale Giotto, largo Fioritto, viale Baccelli, via Antoniana e largo Vittime Terrorismo.

[25-04-2013]

 
Lascia il tuo commento