Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Ostia, insegue ed uccide l'ex moglie, poi si toglie la vita

una guardia giurata di 42 anni uccide in strada l'ex moglie

Dopo l'ennesima lite con l'ex moglie ha impugnato la pistola d'ordinanza ed ha sparato sei colpi. Una guardia giudata di 42 anni, Guglielmo Berettini, ha inseguito l'ex moglia sul viadotto Zelia Nuttal, ad Ostia. L'uomo ha affiancato la donna, di 41 anni, a bordo della propria auto. La 41enne era alla guida della sua Yaris ed ha tentato di scappare ma poi è staa costretta a fermarsi ed è stata raggiunta da sei colpi di pistola sparati dall'uomo dal finestrino dell'auto. La vittima è stata ferita a morte al torace e al collo. Poi l'uomo si è allontanato in auto e si è sparato alla tempia. A dare l'allarme è stato un automobilista che li precedeva ed ha assistito alla scena. Il 42enne è stato trasportato in gravi condizioni all'ospedale San Camillo: il proiettile avrebbe trapassato la testa. La donna è morta poco dopo il trasporto all'Ospedale Grassi di Ostia, dove lavorava come infermiera.

I due erano separati e in passato si erano già verificate liti ed episodi di violenza. Sul posto, per i rilievi, sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Ostia.

[18-04-2013]

 
Lascia il tuo commento