Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Droga, sgominata organizzazione criminale

operavano tra Tor Bella Monaca a San Basilio

Un limone corrispondeva a 5 chili di cocaina, 1 melone a 10 chili. Era il linguaggio in codice utilizzato da un’organizzazione criminale romana dedita allo spaccio della polvere bianca nei quartieri di Tor Bella Monaca, San Basilio, Tiburtino III e Casilino.

La Squadra Mobile di Roma diretta da Renato Cortese ha eseguito in mattinata 8 fermi e decine di perquisizioni. A capo dell’organizzazione due fratelli: Fabrizio e Sestina Fabietti, entrambi romani così come gli altri componenti del gruppo. Secondo le indagini il sodalizio operava da indipendente, senza collegamenti con la grande criminalità organizzata.  Aveva contatti diretti con i fornitori e riusciva a piazzare nel mercato romano grandi quantità di cocaina con un giro d’affari milionario. Gli agenti durante le perquisizioni hanno sequestrato circa 6 chili e mezzo di coca e 70.000 euro in contanti. Gli 8 fermati sono accusati di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di droga. Le indagini hanno anche permesso di identificare il responsabile del ferimento di Davide Puggioni, 25enne con precedenti per spaccio, gambizzato in strada lo scorso 28 febbraio. Sembra che invece non ci siano legami tra l’organizzazione romana ed il recente omicidio di un pregiudicato in un bar in via Acquaroni. "Sullo sfondo di questa attività di smercio di cocaina, -spiega il capo della Squadra Mobile Renato Cortese-, c'è una forte contrapposizione tra gruppi criminali. Questi gruppi sono dotati di armi e purtroppo  molto facilmente le utilizzano".

[05-04-2013]

 
Lascia il tuo commento