Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Colosseo, luci spente per i Marņ

polemica sul palco vicino all'Anfiteatro Flavio

Si è innescata una scia di polemiche intorno alla manifestazione al Colosseo voluta dal Campidoglio a favore di Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, entrambi sotto processo in India ed accusati di aver ucciso due pescatori indiani. ''Salviamo i nostri marò'' era la scritta comparsa ieri sera sull'Anfiteatro Flavio in segno "del dolore profondo e della solidarietà" di Roma capitale per la detenzione dei due marò. Una iniziativa messa in campo nonostante le scintille pomeriggio tra Campidoglio e soprintendenza.

La manifestazione era prevista da giorni, ma "non siamo stati interpellati e dunque non ne sapevamo niente del palco, costruito a ridosso del monumento e in piena area di sicurezza", avevano detto dalla Soprintendenza speciale ai beni archeologici. "La faremo comunque perché  non c'e' nessun palco, ma solo una pedana di 30-40 cm.  E' fuori dalla fascia di rispetto, non c'è nessun pericolo e nessuna copertura del Colosseo", aveva replicato il primo cittadino arrivando da Palazzo Chigi. Poco prima della manifestazione si era sparsa la voce di un invito dei Carabinieri allo staff del sindaco a rimuovere la struttura, notizia poi smentita dal Campidoglio. Subito dopo l'inno e gli interventi. "Un peccato che il centrosinistra non ci sia - ha polemizzato Alemanno dal palco -. Dobbiamo ritrovarci sui valori fondamentali: questi ragazzi devono tornare a casa, ne va della faccia dell'Italia".

[04-04-2013]

 
Lascia il tuo commento