Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Anzio, palazzina distrutta dopo fuga di gas. Muore una donna di 48 anni

nell'esplosione anche due feriti gravi. Ancora non chiare le cause, probabile incidente

Un violento boato poi l'esplosione che questa mattina ha destato gli abitanti di Anzio, sul litorale. L'incidente in una villetta è stato causato molto probabilmente da una bombola di gas gpl. Nella deflagrazione, che ha causato gravi danni all'abitazione, una donna di 48 anni è morta ed altre due persone sono ricoverate in gravi condizioni. La vittima è di nazionalità romena. E' stata estratta dalle macerie dai vigili del fuoco e poi portata in ospedale ma è stato tutto inutile. Gravemente ferita e ustionata la figlia di 22 anni, portata in eliambulanza all'ospedale Sant'Eugenio. Rimasto ferito anche un uomo, probabilmente il marito della donna deceduta.

I tre sembra fossero appena entrati nella villa per fare le pulizie in vista dell'arrivo dei proprietari romani dell'immobile per le vacanze di Pasqua, quando sono stati investiti dall'esplosione. Secondo i vigili del fuoco lo scoppio potrebbe essere stato causato da una perdita della bombola del gas Gpl in cucina che ha saturato gli ambienti. L'esplosione è avvenuta quando è stata accesa la luce, la scintilla ha innescato l'esplosione. Restano gravi le condizioni della ragazza, che durante il trasporto in ospedale ha perso più volte i sensi, mentre non sarebbe grave l'uomo, giardiniere cinquantenne soccorso all'ospedale di Anzio. Anche la polizia scientifica è intervenuta per accertare quali siano state le cause dell'esplosione.

 
 

[27-03-2013]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE