Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sciopero trasporti, adesione intorno al 50%

disagi alla circolazione su strada in tutta la cittā

Come ci si poteva aspettare è stata una giornata difficile per la viabilità cittadina e per chi ha dovuto prendere i mezzi pubblici. La causa dei disagi è stata lo sciopero nazionale del trasporto pubblico di 24 ore proclamato da Cgil, Cisl, UIL trasporti, UGL trasporti, Faisa Cisal e Fast per la rottura delle trattative per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro scaduto da cinque anni.

Il servizio di trasporto, interrotto dalle 8.30 alle 17, ha poi funzionato fino alle 20, per fermarsi di nuovo fino alla mezzanotte.  Nella prima parte dello sciopero ferme le linee A, B e B1 della metropolitana, quelle ferroviarie Roma-Lido e Roma-Viterbo, pochissimi i bus, filobus e tram in circolazione. Cancellati anche i servizi al pubblico di Agenzia per la mobilità: cioè lo sportello al pubblico e il Contact Center.

Ad incrociare le braccia, secondo Atac, il 48%  dei lavoratori, secondo i sindacati il 60%. Il successo dello sciopero ha significato per i cittadini seri problemi: il traffico è stato intenso fin dalla mattinata, code si sono registrate sul Flaminia, Cassia e Colombo. In occasione dello sciopero il Campidoglio ha deciso di lasciare aperti i varchi delle Ztl diurne Centro Storico e Trastevere.

[22-03-2013]

 
Lascia il tuo commento