Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Papa Francesco nella messa d'inizio Pontificato. Monito ai potenti

piazza San Pietro stracolma di fedeli. 13 delegazioni da tutto il mondo

Una piazza San Pietro stracolma di fedeli ha accolto Papa Francesco nella solenne messa d’inizio pontificato. Al suo arrivo con la papamobile Bergoglio ha voluto fermarsi per salutare i fedeli ed abbracciare idealmente la folla. Ad assistere alla solenne celebrazione oltre alle 132 delegazioni provenienti da tutto il mondo, anche le alte cariche dello Stato, il sindaco di Roma Capitale Gianni Alemanno ed il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Nel giorno di San Giuseppe Papa Francesco ha voluto ricordare il Pontefice emerito Joseph Ratzinger che incontrerà sabato a Castel Gandolfo. "Gli siamo vicini con la preghiera, piena di affetto e di riconoscenza", ha detto Papa Bergoglio.




Poi, nell’omelia, papa Bergoglio ha lanciato un monito ai potenti, a chi ricopre un ruolo di responsabilità in ambito economico, politico o sociale affinché "siano responsabili e custodi della creazione, nel disegno di Dio iscritto nella natura, dell'altro e dell'ambiente".




Un lungo applauso dalla piazza San Pietro è stato tributato al Papa al termine dell’omelia ma quello più caloroso e spontaneo è scrosciato quando il Pontefice ha ricordato che non bisogna mai dimenticare “i più poveri ed i più deboli”.




[19-03-2013]

 
Lascia il tuo commento