Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Flaminio, 47enne morto durante gioco autoerotico

l'uomo era nudo, disteso sul letto e legato con una corda intorno al collo

Sarebbe morto per un drammatico incidente durante un gioco autoerotico. E' questa l’ipotesi degli inquirenti per spiegare la morte del funzionario della Banca d’Italia, trovato impiccato alla spalliera del letto nell'appartamento al terzo piano di via Andrea Sacchi.

L’uomo, un 47enne italiano, descritto da tutti come una persona tranquilla, con tutta probabilità stava praticando un gioco autoerotico. A chiamare gli agenti erano stati i genitori della vittima allarmati poiché non riuscivano più a contattarlo. I vigili del fuoco sono entrati nell’appartamento dove viveva da solo a pochi passi da viale Tiziano, passando dalla finestra, calandosi dal piano superiore. L’uomo era nudo, disteso sul letto, legato con una corda intorno al collo. La porta della casa era chiusa dall’interno, nessun segno di effrazione, nessun indizio che con lui potesse esserci qualcun altro; inizialmente si è ipotizzato il suicidio ma poi ha è stata confermata da un primo esame autoptico l'ipotesi del decesso per soffocamento, avvenuto durante una pratica di autoerotismo.

[15-03-2013]

 
Lascia il tuo commento