Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Furti in villa, operazione dei Carabinieri. 9 arresti

dovranno rispondere di associazione a delinquere finalizzata ai furti e ricettazione

Il metodo dei ladri era sempre lo stesso: irrompevano in ville isolate nel pomeriggio o in piena notte e razziavano tutto quello che potevano, scappando con le auto dei malcapitati. Le scorribande di un gruppo di albanesi sono state ora interrotte dai carabinieri della compagnia di Anzio. Nove le persone finite in manette su disposizione della procura della Repubblica presso il tribunale di Velletri. Sei di queste, tra cui una donna romena, dovranno rispondere di associazione a delinquere finalizzata ai furti in abitazione e in villa ed alla ricettazione.  

Dall’estate i militari avevano intesificato l’attività investigativa a seguito delle sempre più numerose denunce di furti subite da cittadini del litorale pontino e dell’area dei castelli romani. Questa mattina all’alba decine le perquisizioni scattate nella zona di Anzio e Nettuno, anche con l’ausilio di unità cinofile e un elicottero. Nell’operazione sono state recuperate numerose autovetture di grossa cilindrata risultate rubate, tra cui Porsche, Mercedes e Bmw.




La banda infatti esportava in fretta la maggior parte della refurtivia: preziosi ma anche molti oggetti di elettronica, come televisori, ipad e pc. Con il ricavato della vendita, gli albanesi reinvestivano nel paese di origine in beni mobili ed immobili.  In alcuni casi i colpi fruttavano agli indagati anche più di 50mila euro in una sola giornata.

[15-03-2013]

 
Lascia il tuo commento