Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sicurezza in piazza San Pietro

pronti 800 uomini, parola d'ordine "flessibilitā"

La parola d’ordine per la sicurezza in piazza San Pietro e dintorni è “flessibilità”. Le forze dell’ordine decideranno le strategie al momento, giorno per giorno, con un occhio di riguardo alla giornata di domenica dove oltre agli eventi legati all’elezione del nuovo Papa è prevista anche una partita di calcio all’Olimpico e la Maratona di Roma.

La macchina organizzativa che si occuperà dell’ordine pubblico coinvolge circa 800 uomini. Sono stati già bonificati tutti i cestini attorno a San Pietro ed i tombini, sui tetti dei palazzi sono state allestite le postazioni dei tiratori scelti che prestano servizio a coppie: un agente con la carabina di precisione ed uno col binocolo. L'afflusso viene filtrato da un portale controllato dal metal detector e la polizia, per l’occasione, impiega anche unità speciali alla ricerca di eventuali ordigni esplosivi. Poi ci sono gli agenti in campo, anche della Polizia di Roma Capitale, attenti a sedare eventuali proteste lampo o manifestazioni non autorizzate, come quella di ieri sera propria in piazza San Pietro delle attiviste Femen.

Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ribadisce che "la città è pronta per il Conclave” e che il costo complessivo per Roma Capitale dell’organizzazione legata all’elezione del nuovo Papa è di circa 4 milioni e mezzo di euro.  
In piazza San Pietro le forze dell’ordine calcolano un afflusso di circa 70.000 persone ma i pellegrini potrebbero essere anche molti di più.

[13-03-2013]

 
Lascia il tuo commento