Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Insediamento di Zingaretti in Regione

"Il mio pensiero va a tutti i cittadini e le cittadine della Regione Lazio

Nicola Zingaretti è stato proclamato Presidente della Regione Lazio. La proclamazione è avvenuta nella sede della Corte d'Appello di Roma dove il neo-governatore ha prestato giuramento alla presenza del presidente della Corte d'Appello Giorgio Santacroce. Successivamente, Zingaretti è andato nella sede della Giunta regionale, in via Cristoforo Colombo per l'insediamento nei suoi nuovi uffici.

"Sono sereno, in questo momento il mio pensiero va a tutti i cittadini e le cittadine della Regione Lazio -ha detto Zingaretti-. Un pensiero che va a coloro che hanno guardato a noi con grande speranza, non ci siamo dimenticati e lavoreremo pancia a terra per essere degni di questa fiducia". "La nostra è una regione che soffre, ha sofferto molto - ha aggiunto - sentiamo ora su di noi il dovere di essere all'altezza di essere a queste aspettative. Come ho detto fin dal primo istante sarò il presidente di tutti a prescindere dall'orientamento politico e questo significa riuscire a dare subito dei segnali di grande innovazione e ridare una speranza alla nostra regione. A loro a tutte le famiglie che vivono il presente con una grande paura vorrei che arrivi un messaggio piccolo ma importante da parte nostra di speranza. Ci rimboccheremo subito le maniche e ci metteremo a lavoro per la nostra comunità".

"Faremo di tutto per dare una mano all'Italia - ha proseguito Zingaretti - ne ha davvero bisogno per la crescita, per lo sviluppo e per la costruzione di una nuova fase. Ovviamente al centro della nostra attenzione ci sara' l'esigenza di ricostruire la fiducia dei cittadini nei confronti delle istituzioni e cominceremo da noi, dalla politica che dovra' dare segnali di serieta', di sobrieta' e umilta' e di un modo di gestione della cosa pubblica all'insegna della trasparenza, della legalita' affinche' sia chiaro che noi siamo qui in maniera transitoria per governare per i cittadini la cosa pubblica. Questa deve essere un'ossessione di chi e' un amministratore pubblico".

[12-03-2013]

 
Lascia il tuo commento