Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Conclave, oggi la prima fumata. Istruzioni per l'uso

Nel pomeriggio le prime due votazioni. Servono 77 voti

Alle 16.30 i 115 cardinali elettori sono entrati nella Cappella Sistina e hanno dato il via ufficialmente al Conclave per eleggere il nuovo pontefice che succederà a Benedetto XVI. Da domani le votazioni saranno quattro al giorno, due alla mattina e due alla sera ma le fumate saranno solo due, una al mattino ed una alla sera. Solo in caso di elezione nella prima votazione del mattino o del pomeriggio, la fumata sarà anticipata e potrebbe avvenire verso le 10,30 o le 17,30.

Il numero di voti necessari per eleggere il nuovo Papa è 77, ovvero i due terzi della totalità dei porporati, solo una volta superato il 34esimo scrutinio si procederà con il ballottaggio tra i due più votati. 

A comunicare l'eventuale elezione del nuovo pontefice no ci sarà solo la fumata bianca proveniente dal comignolo montato sul tetto della Cappella Sistina, ma anche il suono delle campane che arriverà dopo qualche minuto. Infine, tra la fumata bianca e l'annuncio "Habemus Papam" che avverrà nella loggia centrale della Basilica, passeranno circa 40 minuti.

I precedenti - tra i Conclavi dal 1900 in poi solo l'elezione di Papa Pio XI ha avuto bisogno di un elevato numero di scrutini: ben 14 che si tennero in cinque giorni. Al secondo posto ci sono gli 11 scrutini per l'elezione di Giovanni XXIII nel 1958. Per l'elezione di Benedetto XVI ci sono voluti invece soli due giorni e 4 scrutini



Attesa per Conclave, video Vista
 
 

[12-03-2013]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE