Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Vaticano, tutto pronto per il Conclave. Al via da martedì

la prima votazione si terrà nel pomeriggio. Prima fumata attesa per le 19:00

Domani si apre il 75° Conclave della storia della Chiesa. 115 cardinali elettori all'interno della Cappella Sistina decideranno chi sarà il nuovo Pontefice. Ma prima di estranearsi dal mondo e chiudere ogni contatto i porporati scambieranno fino all'ultimo pareri, considerazioni sul nome o sui nomi dei papabili. Domani mattina si ritireranno in Santa Marta, la Domus che li ospiterà durante la durata del Conclave. Poi, intorno alle 10, sarà celebrerà dal decano Sodano la messa Pro Eligendo Papa.

Nel pomeriggio invece si svolgeranno processione e giuramento solenne sotto il giudizio universale. Quindi l’extra omnes, ed una volta dentro la Cappella Sistina, per i cardinali, ci sarà il tempo per un primo scrutinio. La comunità cattolica fisicamete e virtualmente presente sulla piazza di san Pietro, terrà gli occhi alzati al cielo a partire dalle ore 19. Da sabato scorso è  stato montato il comignolo da cui uscirà il fumo che, a seconda del colore, annuncerà al mondo l'elezione o meno del nuovo Papa. Per questo conclave l’annuncio verrà affidato al cardinale Jan Louis Tauran, attuale capo dicastero per il dialogo interreligioso, a Roma nella veste di protodiacono.

Sono quattro le sessioni di voto giornaliere (a parte la giornata di domani che prevede solo due votazioni serali), due al mattino e due al pomeriggio, ma solo nel caso in cui il successore di Bendetto XVI fosse eletto al primo o al terzo scrutinio, allora si assisterebbe alla fumata bianca alle 10:30 circa o alle 17:30. Diversamente dal comignolo uscirà del fumo, solo per le sessioni delle 12 e e delle 19.

Il comignolo sul tetto è collegato con la Sistina attraverso due stufe  congiunte a loro volta in un unico condotto che sale fino a raggiungere il tetto del palazzo. La prima stufa è dotata di un'apparecchiatura ausiliaria a fumogeni per incrementare la visibilità delle fumate. Per migliorarne il tiraggio, la canna è preriscaldata mediante resistenze elettriche ed è dotata di un ventilatore da avviare in caso di necessità. In base al risultato, miscele di composizioni diverse vengono inserite nell’apposito scomparto e l’accensione viene innescata da un’unità di controllo nel giro di pochi minuti. L’altra stufa, a forma cilindrica, serve per bruciare le schede dopo la votazione.

PREPARATIVI NELLA CAPPELLA SISTINA - video Vista -


Nella cappella Sistina è stata inoltre realizzata una pavimentazione nuova su cui si muoveranno i cardinali. A sinistra e a destra due file di tavoli ricoperti di panno bordeaux e relative sedie. Per i cardinali riuniti in Sistina sarà impossibile comunicare con l’esterno fino al momento dello scrutinio che eleggerà il nuovo capo della Chiesa. E per chiunque violi la privacy del Conclave, eccetto i porporati, è prevista la scomunica.

[11-03-2013]

 
Lascia il tuo commento