Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Truffa stile TotÚ, vende un appartamento non suo. Arrestato un napoletano

Si era finto proprietario dell'immobile e aveva incassato 150.000 euro

150.000 euro per un appartamento di 150 mq più giardino sarebbe un affare per qualsiasi acquirente in un periodo in cui i prezzi degli immobili sono alle stelle soprattutto a Roma. Ma l'affare, in questo caso, l'avrebbe fatto senza dubbio il proprietario dell'appartamento in vendita, o presunto tale. La vicenda ha inizio qualche mese fa, quando un professionista romano, rispondendo ad un annuncio economico su un giornale di annunci, fissa un appuntamento con il “presunto” proprietario di un appartamento a Roma in Via Quero, in zona Osteria Nuova, con l’intento di acquistarlo. Dopo qualche giorno, acquirente e venditore si recano dinnanzi ad un notaio di Roma e stipulano l’atto di compravendita.

Qualche settimana dopo però il reale proprietario dell’immobile si reca sul posto e trova la sorpresa: l’inquilino a cui aveva affittato la casa, cioè il truffatore, era sparito e dopo aver falsificato i documenti, fingendosi il reale proprietario, l’aveva venduta con tanto di atto firmato davanti al notaio. Entrambe le vittime, acquirente e reale proprietario, si sono recati dunque negli uffici della Stazione Carabinieri Roma La Storta per denunciare la truffa di cui sono state vittime. Le indagini dei militari dell’Arma hanno provato la falsità dei documenti utilizzati per la compra-vendita e consentito di identificare il truffatore, che è stato arrestato ieri a Napoli,dove è nato e risiede da 53 anni. Ora si trova nel carcere di Poggioreale con l’accusa di truffa aggravata, possesso di documenti di identità falsi e falsità ideologica e materiale.

[05-03-2013]

 
Lascia il tuo commento