Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Servizi sociali a rischio, l'allarme lanciato dal Campidoglio

Alemanno: "Situazione critica, rischiamo il collasso"

Non ci sono più fondi per il sociale: l’allarme è stato lanciato oggi dal sindaco Alemanno e dal vicesindaco ed assessore alle politiche sociali Sveva Belviso. I tagli totali da parte del governo nel 2012 ammontano a circa 200 milioni di euro. Una spending review che rischia di mettere in ginocchio i servizi legati alle politiche sociali. Chiunque sarà il nuovo sindaco di Roma dopo le elezioni, previste per il 26 e 27 maggio, si troverà, secondo l’attuale giunta, a fronteggiare una situazione drammatica.

"La situazione è estremamente critica -dice Alemanno- tant'è che con l'Anci abbiamo chiesto la revisione della spending review per i Comuni d'Italia" che, in seguito ai tagli, si ritroveranno a far fronte ad una "grave difficoltà economica". Considerando che il taglio di oltre 2 miliardi di euro di trasferimenti ai Comuni nel 2013 si somma al taglio di 714 milioni che i Comuni hanno già subito nel 2012. La questione della riduzione dei trasferimenti, quindi, "riguarderà qualsiasi sarà il sindaco che si insedierà a giungo e avrà a che fare col prossimo bilancio". Alemanno ha, infine, fatto presente che la legge impone ai sindaci di fornire assistenza ai minori non accompagnati. "A quest'obbligo - ha spiegato il sindaco - normalmente corrisponde uno stanziamento economico che per quest'anno non abbiamo: scriverò al prefetto, quindi, per dirgli che siamo nelle condizioni di non poter rispettare un obbligo previsto dalla legge".

"Da quando ci siamo insediati ad oggi, la spesa sociale del Comune di Roma è aumentata di 146 milioni, passando dai 229 milioni del 2007 ai 365 milioni di euro del 2012 -Ha detto il vicesindaco Sveva Belviso-. "Il nostro sforzo è stato enorme per mantenere i servizi sociali, eliminando gli sprechi ed efficientando", ma ora siamo di fronte alla "Drammaticità dei tagli che comportano un estremo disagio sui servizi sociali. Se continuiamo così servizi sociali entro l'estate collasseranno".

[20-02-2013]

 
Lascia il tuo commento