Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Arrestato Rizzoli per bancarotta fraudolenta

sequestrati beni per 7 milioni di euro

I finanzieri del Comando provinciale di Roma hanno arrestato il produttore televisivo e cinematografico, ed editore Angelo Rizzoli, amministratore unico della Rizzoli audiovisivi srl, società holding in liquidazione, con l’accusa di bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale per aver causato con il dolo il fallimento di quattro delle società controllate.

Contemporaneamente sono stati sequestrati beni per un valore di circa 7 milioni di euro, tra cui la residenza della famiglia ai Parioli. La Procura ha chiesto al gip di modificare l’ordinanza di custodia cautelare in carcere di Rizzoli in un provvedimento di ricovero in una struttura idonea per le condizioni di salute. Richiesta che è stata accolta dal Gip: Rizzoli sarà infatti trasferito nel reparto protetto dedicato ai detenuti dell'ospedale Sandro Pertini. Il giudice si è invece riservato di decidere sulla richiesta della Procura di applicare gli arresti domiciliari per motivi di salute presso una struttura ospedaliera. La riserva sarà sciolta dal Gip lunedì in occasione dell'interrogatorio di garanzia. Anche la moglie di Rizzoli Melania de Nichilo, deputata del Pdl, è indagata nell’inchiesta per concorso in bancarotta.

[14-02-2013]

 
Lascia il tuo commento