Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Dimissioni Papa, impegni confermati fino al 28 febbraio

Il calendario delle attivitā del Pontefice rimarrā inalterato

Le dimissioni di Benedetto XVI hanno scatenato in tutto il mondo vari sentimenti contrastanti tra i milioni di fedeli. C'è chi condivide la scelta di Ratzinger, chi no e fa paragoni con il Pontificato del suo predecessore Giovanni Paolo II, chi vede nella scelta del Papa qualcosa di torbido. Ma in attesa del conclave e della nuova proclamazione Benedetto XVI rimarrà al suo posto fino al 28 febbraio. Alle 20 di quel giorno infatti scadrà il suo mandato. Padre Federico Lombardi, direttore della sala stampa della Santa Sede, ha confermato oggi che il Santo Padre manterrà tutti i suoi impegni fino all'ultimo giorno.

Il claendario è fitto di incontri pubblici e udienze private. Domani, 14 febbraio, Benedetto XVI incontrerà nell'Aula Paolo VI in Vaticano i sacerdoti della diocesi di Roma. Il weekend è pieno di incontri. Nella giornata di venerdì riceverà in udienza il presidente della Romania e i vescovi della Liguria. Sabato ci sarà l'incontro con il presidente del Guatemala, con un gruppo di vescovi della Lombardia e, nel pomeriggio, con il premier Mario Monti. Confermato anche il classico Angelus in piazza San Pietro della domenica. Sabato 23 febbraio riceverà la visita del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il giorno prima del suo addio un nuovo incontro con i fedeli, questa volta in piazza S.Pietro per l'ultima udienza generale. L'unico atto che non verrà portato a termine, per motivi di tempo, sarà la pubblicazione dell'enciclica sulla fede.

[13-02-2013]

 
Lascia il tuo commento