Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Bigiotteria tossica, 15000 articoli sequestrati. Denunciato un bengalese

Realizzati con materiale pericoloso come cadmio e nichel

Bracciali, collane, orecchini e ciondoli tutti realizzati con materie prime pericolose per la salute, contenenti valori di cadmio e nichel superiori alla soglia consentita. I Finanzieri del Comando Provinciale di Roma ne hanno sequestrati circa quindicimila. Il titolare del negozio sito a Tor Pignattara, un imprenditore bengalese, è stato denunciato per detenzione e commercializzazione di oggetti con marchio contraffatto e per aver immesso nel mercato prodotti pericoli per la salute pubblica.

Le indagini sono state avviate nel maggio dell’anno scorso quando le Fiamme Gialle hanno sequestrato all’interno del medesimo esercizio commerciale circa 4.000 monili ed oggetti apparentemente in oro ed argento, riportanti rispettivamente il marchio “18K” e “925” ed altri articoli contraffatti, risultati poi, all’esito degli esami tecnici svolti presso il laboratorio chimico-merceologico della Camera di Commercio e presso l’Istituto Superiore di Sanità, avere marchio e punzonatura contraffatti nonché valori di nichel e cadmio di gran lunga superiore al consentito ed in quantità dannosa per la salute, con possibilità una volta in contatto con la pelle, di determinare irritazioni, dermatiti nonché intossicazioni.


[06-02-2013]

 
Lascia il tuo commento