Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Incidente Fiumicino, procura indaga per disastro colposo

migliorano le condizioni dei feriti. La pi grave con una frattura ad una vertebra lombare

La procura di Civitavecchia indaga per disastro colposo, per il momento contro ignoti, riguardo all’uscita di pista del volo della Carpatair proveniente da Pisa e atterrato sabato sera a Fiumicino con un atterraggio rocambolesco. Intanto Alitalia ha deciso di sospendere tutti i voli effettuati dalla compagnia romena fino alla conclusione delle indagini, e coprendo le tratte fino a oggi in subappalto con propri aeromobili.

Oltre al forte vento, emergono altri particolari sull’incidente. Secondo quanto riferisce il presidente dell’avia antonio di vietri, al momento dll’atterraggio il personale di volo non sarebbe stato ai propri posti. Questo spiegherebbe il ferimento di una delle hostess e l’impossibilità, dunque, a aiutare i passeggeri a evacuare. Operazione – sempre secondo di vietri - che è stata resa possibile grazie alla presenza a bordo di personale italiano in quel momento fuori servizio. Ma le polemiche sono tante, e si concentrano anche sulla catena di subappalti, che vede da una parte il prezzo dei biglietti immutato, dall’altro un guadagno dell’azienda; e ancora personale italiano in cassa integrazione con soldi pubblici e cessione del servizio a stranieri con ulteriori sovvenzioni.

Migliorano, fortunatamente, tutte le condizioni dei feriti, in totale 16. La più grave una donna paraguaiana che ha rischiato di rimanere paralizzata per una frattura ad una vertebra lombare e che è stata operata al San Camillo. Sull'incidente sono due le inchieste aperte, una dalla procura di Civitavecchia ed un'altra dall'Enav. Si dovrà chiarire se l'incidente sia stato causato da un errore di manovra o dal forte vento.

 
 

[05-02-2013]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE