Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Aereo fuori pista a Fiumicino, polizia scientifica per indagini incidente

polemica dell'Anpav: "Alitalia sospenda voli operati dal vettore romeno Carpatair"

Sono in corso le indagini della Polizia scientifica sull'aereo Carpatair Atr 72 che stavo operando per Alitalia nella tratta Pisa - Roma e che sabato sera è finito fuori pista durante l'atterraggio nello scalo di Fiumicino, provocando diversi feriti. Il più grave è ricoverato con una frattura al femore. Gli agenti della scientifica stanno effettuando i rilievi per verificare l'esatta dinamica dell'incidente e le fasi immediatamente precedenti così come stabilire i tempi della frenata e di alcuni comandi dall'aereo. Ad una prima analisi sembrerebbe che le cause dell'incidente siano dovute ad una forte raffica di vento. Solo oggi pomeriggio il velicolo è stato rimosso ed è stato spostato in una zona di sicurezza. Al termine di una ricognizione tecnica, ha riferito l'Enac, la pista di volo è stata riaperta ed è tornata pienamente operativa.

Sull'incidente sono due le inchieste aperte, una dalla procura di Civitavecchia ed un'altra dall'Enav, che dovranno chiarire se l'incidente sia stato causato da un errore di manovra o dal forte vento, come ha spiegato Alitalia in un comunicato di sabato sera. Proprio per questo motivo verranno probabilmente ascoltati membri dell'equipaggio e passeggeri. Alitalia ha inoltre deciso di sospendere i voli su Pisa e Bologna operati per conto della compagnia da Carpatair.



L'Associazione degli assistenti di volo, polemica sui voli Carpatair - "senza entrare nel merito dell`incidente, sul quale saranno gli enti preposti, già al lavoro, a far chiarezza", lancia un appello affinché "il nuovo corso di Alitalia sulle rotte cosiddette regionali sia contraddistinto da definitiva trasparenza". Per l'Anpav, infatti, non si può più "sviare" dalla necessità di analizzare definitivamente il tema dei voli ceduti a terzi, "questione che in più occasioni l'Associazione ha portato all`attenzione della Società e, rimanendo inascoltata". "Quello di ieri sera, con il fuori pista dell'ATR72 a Fiumicino -continua l'Anpav- è il quinto incidente anche coinvolge Carpatair. L'Associazione nazionale professionale assistenti di volo, chiede ad Alitalia la rescissione del contratto con il vettore romeno e inoltre difende il logo di bandiera: "Subito una legge che limiti l`utilizzo fantasioso dei loghi societari: no al prestito 'utile' della storica livrea Alitalia". "Ci auguriamo che il quinto e più grave episodio occorso alla Compagnia Carpatair faccia definitivamente maturare in Alitalia una saggia e lungimirante scelta industriale: l`annuncio di sospensione dei voli operati dal vettore rumeno sia immediatamente seguito dalla rescissione del contratto di wet lease", sottolinea la segreteria dell'Anpav.
 
 

[03-02-2013]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE