Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Alatri, gravi due sorelline di 18 mesi e 4 anni dopo un incendio scoppiato in casa

A causare la tragedia, il corto circuito di un elettrodomestico

di Luca Siliquini

Una bambina di 18 mesi e la sorellina di 4 anni si trovano in condizioni disperate all'ospedale Bambino Gesù di Roma a causa di un incendio che ha causato il loro intossicamento, oltre quello della madre e della nonna. Il tragico evento si è verificato ieri ad Alatri, in via Vecchia Fiura. Pare che la combustione sia stata provocata da un corto circuito nella loro casa e, sebbene i vigli del fuoco siano prontamente intervenuti per domare le fiamme, le quattro donne abbiano inalato per molto tempo monossido di carbonio.

L’incendio si è sviluppato in serata, dopo le 22, momento in cui i vicini di casa hanno lanciato l'allarme. Le sorelline rimaste intossicate stavano dormendo al primo piano in una camera diversa da quella dove riposavano la madre 36nne e la nonna 70enne. Il padre, attardatosi al piano di sotto, non si è sulle prime accorto che nell’abitazione, a causa probabilmente del corto circuito di un elettrodomestico, erano divampate le fiamme. Subito l’aria nelle stanze si è saturata di anidrite carbonica. A quel punto i vicini hanno fatto irruzione nell’appartamento e alcuni di loro sono saliti fino al piano superiore traendo in salvo le bimbe e le donne, già prive di conoscenza. Una vicina in particolare, con gran coraggio,ha trasportato autonomamente le vittime al pronto soccorso di Alatri. Nel cuore della notte, però, le sorelline, considerate gravissime, sono state trasferite d’urgenza al Bambino Gesù di Roma. La più piccola rischia la vita. La madre, la nonna e il padre, fuori pericolo, sono invece stati ricoverati in ospedale a Frosinone. Del caso si occupano i carabinieri della compagnia di Alatri comandata dal capitano Antonio Contente.

[30-01-2013]

 
Lascia il tuo commento