Giornale di informazione di Roma - Domenica 25 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Proprietari di auto di lusso, ma richiedevano agevolazioni per le rette degli asili nido

La Guardia di Finanza smaschera 170 "falsi indigenti"

di Luca Siliquini

Un altro caso di mala gestione del patrimonio pubblico. Storie tristemente note, a cui comunque si fa fatica abituarsi. In centosettanta a disporre di auto di lusso, eppure chiedevano agevolazioni per il pagamento delle rette scolastiche dei figli. I ''falsi indigenti'' sono stati oggi individuati nella Capitale dalle Fiamme Gialle del I Gruppo di Roma, nell'ambito dell'apposito protocollo di intesa siglato con l'allora Comune di Roma. I "furbetti" sono dunque stati scoperti attraverso accertamenti partiti da documentazione - acquisita da Roma Capitale - relativa a soggetti richiedenti, negli ultimi anni, le agevolazioni di cui sopra. Prendendo in analisi le singole posizioni degli indagati, sono emersi svariati casi anomali che, dopo opportuno approfondimento, sono naturalmente risultati irregolari. La situazione patrimoniale ed economica reale degli interessati era infatti ben diversa da quella emergente dalle autocertificazioni rilasciate al momento della richiesta delle prestazioni.

I responsabili del misfatto sono stati denunciati all'Autorita' Giudiziaria i
n base all'entita' dell'agevolazione ottenuta, mentre l'importo dei benefici verrà recuperato dalle stesse amministrazioni locali. Sui centosettanta finti poveri grava ora il reato di falsa autodichiarazione. Bene ribadire che alcuni dei soggetti interessati erano proprietari di autovetture di lusso e sostenevano un tenore di vita del tutto discordante con l'indicatore della situazione economica equivalente (I.S.E.E.) dichiarata. Il piano di controlli rientra nell'ambito del piu' ampio dispositivo predisposto annualmente dal Comando Provinciale di Roma, in attuazione degli indirizzi programmatici fissati dal Comando Generale della Guardia di Finanza.

[25-01-2013]

 
Lascia il tuo commento