Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Mancini si dimette da Ad di Eur Spa

le dimissioni arrivano dopo l'arresto di Ceraudo, ex amministratore della Breda - Menarinibus

L'amministratore di Eur S.p.a. Riccardo Mancini si è dimesso dal suo incarico. “Ho deciso di rassegnare le dimissioni da Amministratore delegato di EUR S.p.A. -fa sapere Mancini-, sia in riferimento a non trascurabili problemi di salute che da tempo mi affliggono, sia per poter difendere in qualsiasi sede la mia onorabilità". Mancini era stato infatti coinvolto in un inchiesta su presunte mazzette e false fatturazioni per l'acquisto di 40 filobus per il corridoio della mobilità e che lo vedeva indagato dallo scorso settembre per corruzione.

"A tal proposito nei giorni scorsi ho avviato personali contatti con i Soci -continua la nota stampa di Mancini- rispettivamente Ministero dell'Economia e delle Finanze e Roma Capitale, ai quali ho comunicato la decisione di lasciare irrevocabilmente l'incarico ricoperto, lasciando naturalmente agli azionisti il tempo tecnico di convocare l'Assemblea dei soci, che dovrà provvedere alla nomina di un sostituto. Atteso ciò, ritengo questa mia decisione doverosa anzitutto nei confronti dell'azienda pubblica che ho rappresentato negli ultimi quattro anni e alla quale auguro un percorso di grandi successi e un futuro di forte prosperità".

Le dimissioni di Mancini arrivano poco dopo l'arresto di Francesco Ceraudo, ex amministratore delegato della Breda-Menarinibus. Arrestato per una presunta tangente di 500.000 euro che gli inquirenti ritengono sia stata usata per favorire l'azienda che produce i mezzi di trasporto nell'appalto relativo alla fornitura di 45 autobus da usare nella tratta Eur Laurentina-Tor Pagnotta.

 
 

[24-01-2013]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE