Giornale di informazione di Roma - Domenica 25 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sanita' Roma
 
» Prima Pagina » Sanita' Roma
 
 

Il comitato San Raffaele scrive al commissrio Palumbo. "Lavoratori senza stipendio"

i fondi promessi dall'ex commissario Bondi non sono stati stanziati

Resta critica la situazione delle cliniche convenzionate con la Regione Lazio del gruppo San Raffaele. Il comitato che racchiude le 13 strutture sanitarie del Lazio ha scritto una lettera aperta al commissario straordinario alla sanità Filippo Palumbo in cui si chiede un incontro e si denuncia la "situazione di massima gravità nella quale ci troviamo ad operare stante le rigide posizioni fortemente discriminatorie che i precedenti commissari di Governo hanno assunto nei confronti del gruppo San Raffaele alle quali sono seguite, dopo sforzi incredibili da parte della dirigenza del gruppo, posizioni altrettanto rigide che si concretizzano nella impossibilità di erogare gli stipendi se non vengono erogati i fondi regionali per le prestazioni eseguite".

Il Comitato e la dirigenza del gruppo ritengono "inaccettabili" i ritardi dei pagamenti di prestazioni erogate e che devono essere onorate e ricordano che le tredici strutture del gruppo sono tutte accreditate con la Regione Lazio e "costituiscono vere eccellenze del nostro Servizio Sanitario Nazionale". "Vista la grave ed insostenibile situazione che ci vede alla data odierna con gli stipendi di novembre, dicembre, tredicesima e, a breve, gennaio - spiegano - non erogati dall`azienda, le chiediamo un urgente incontro ufficiale non soltanto con la dirigenza ma anche con una rappresentanza del Comitato e delle forze sindacali".

Questa lettera è l'ennesima richiesta di dipendenti e dirigenza del gruppo San Raffaele che si trovano a lavorare da tre mesi senza stipendio. Una settimana fa erano scesi in piazza, di fronte alla Prefettura, per chiedere un incontro con il Commissario Palumbo. Il gruppo non può più aspettare visto anche il credito che vanta nei confronti della Regione Lazio: ben 260 milioni di euro. Una prima parte di fondi per il San Raffaele (20 milioni di euro) erano stati promessi dall'ex commissario Bondi ma non sono stati mai erogati. Erano fondi necessari  almeno per pagare gli stipendi arretrati dei circa 2000 dipendenti ed i fornitori.

 
 

[19-01-2013]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE