Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Caos Metro B, sabotaggio a Termini ed Eur Fermi

la Procura indaga per interruzione di pubblico servizio. Forti disagi per i viaggiatori. Linea interrotta per qusi tre ore

Ancora un lungo stop per la metro B che sembra non trovare pace, così come i viaggiatori della tratta che sono esasperati per i continui disagi. Questa mattina c’è stato l’ennesimo blocco del servizio durato quasi tre ore: uno stop dovuto probabilmente ad un atto vandalico e a due guasti. Ignoti hanno divelto prima un sistema di emergenza a Termini e poi si sono ripetuti poco dopo alla stazione Eur-Fermi. Lo stop è stato aggravato anche da un cavo tranciato da uno dei treni in corsa e da un calo di energia. Insomma una serie di problemi che hanno portato al blocco del servizio tra Castro Pretorio e Laurentina in entrambi i sensi di marcia fino a poco dopo le 13:00. La stazione Tiburtina è stata evacuata poco prima delle 10:00 mentre in tarda mattinata alla fermata Eur Fermi non tutti sono riusciti a mantenere la calma.





La causa dello stop di oggi sarebbe dunque riconducibile in primis ad un atto vandalico: un cavo tranciato da uno dei treni in corsa, un interruttore danneggiato e di conseguenza ad un calo di energia I tecnici della metro stanno visionando le telecamere a circuito chiuso alla stazione Termini e all’Eur Fermi per controllare se gli occhi elettronici hanno ripreso i vandali mentre, probabilmente a calci, hanno divelto le centraline che si trovano lungo la banchina. Per precauzione l’Atac, dopo aver appurato il danno, ha deciso di interrompere l’erogazione di energia elettrica sull’intera linea. L’amministratore delegato di Atac Diacetti promette che saranno intensificati i controlli lungo le stazioni mentre il sindaco Alemanno parla di “sabotaggio” ed il Comune si dichiarerà parte lesa. Intanto la Procura di Roma ha aperto un fascicolo e sta indagando per il reato di interruzione di pubblico servizio e sugli atti vandalici che hanno provocato lo stop della tanto tartassata metro B. Secondo i sindacati la linea che collega Laurentina con Rebibbia negli ultimi tempi fa registrare in media un’interruzione ogni tre giorni. I passeggeri ricorderanno anche, a partire da giugno, i continui ritardi dopo l’inaugurazione della nuova tratta B1, disagi proseguiti anche con lo sciopero bianco dei macchinisti che protestavano per la riduzione dell’orario di lavoro. Oggi l’ennesimo blocco che dimostra il periodo nero della linea blu che ormai è diventata l’incubo per molti pendolari.

[21-12-2012]

 
Lascia il tuo commento