Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Cinese ucciso al Portuense, polizia vicina ai responsabili

il 40enne stato accoltellato in strada, in via Guglielmo Mengarini

Sembra vicina la soluzione del caso di omicidio avvenuto giovedì nel quartiere Portuense, dove un cittadino cinese di 40 anni è stato accoltellato. Erano da poco passate le 16 quando dal portone dello stabile in Via Guglielmo Mengarini, 13 è uscito un uomo ferito, probabilmente in fuga dai suoi aggressori. Gli abiti inzuppati di sangue, si teneva l’addome con le mani, barcollava. I passanti hanno chiamato il 113, ma per lui quando sono arrivati i soccorsi, non c’era più niente da fare, si era già accasciato nel cortile privo di vita.

I testimoni hanno anche visto uscire dallo stesso portone, poco dopo di lui, un gruppo di orientali che si sono allontanati rapidamente senza fermarsi, uno di loro indossava una tuta da ginnastica sporca di sangue. Con loro forse anche dei bambini. In base alle testimonianze gli agenti del commissariato San Paolo hanno individuato l’appartamento al quarto piano in cui viveva l’uomo, affittuario di una connazionale e, poco più tardi hanno fermato tre uomini, di cittadinanza cinese, sulla Portuense, tra cui quello con gli abiti sporchi di sangue. I tre sono stati sentiti nella notte, mentre gli agenti erano alla ricerca delle altre persone viste dai testimoni.

[14-12-2012]

 
Lascia il tuo commento