Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Giudiziaria
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma » Cronaca Giudiziaria
 
 

Confermata la condanna per l'angelo della morte

la Corte d'Assise d'Appello conferma 24 anni di carcare per Angelo Stazzi

Confermata in appello la condanna a 24 anni di reclusione per il 66enne infermiere Angelo Stazzi, detto "l'angelo della morte". L'uomo è accusato di aver ucciso la sua convivente, la collega Maria Teresa Dell'Unto, ed averne seppellito il corpo nel giardino della sua abitazione a Montelibretti.

La decisione è stata della I Corte d'Assise d'Appello, presieduta da Lucio Mario D'Andria che ha ribadito la condanna per colui divenuto noto alla cronache come "l'angelo della morte". L'uomo in un altro processo è accusato della morte di altre sette persone, tutti anziani, che sarebbero stati uccisi con iniezione di insulina nella casa di cura dove lavorava. Per questi episodi il processo nei suoi confronti inizierà il 5 dicembre prossimo davanti alla terza corte d'Assise di Roma.
 
 

[22-11-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE