Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sit in a piazza Santi Apostoli, no al corteo di Casapound

"Chiediamo alla prefettura di impedire questa manifestazione"

Un sit in in piazza Santi Apostoli per dire no alla manifestazione, prevista per sabato, dell’associazione di estrema destra Casapound. Il comitato “madri per Roma città aperta” insieme al circolo di cultura omossessuale Mario Mieli ha chiesto a gran voce, alla prefettura, la revoca dell’autorizzazione del corteo. Tra i manifestanti c’era anche Stefania Zuccari, la mamma di Renato Biagetti, ucciso a coltellate nel 2006.

"Con questo sit in vogliamo dire che non accettiamo manifestazioni come quelle di Casapound -spiega una militante del comitato "madri per Roma città aperta". Chiediamo quindi alla Prefettura di impedire questa manifestazione che è un'offesa per la città".

Al presidio c’erano anche alcuni attivisti antifascisti, il consigliere provinciale Gianluca Peciola ed il segretario romano della federazione di sinistra Fabio Nobile. Tutti in piazza Santi Apostoli contro la manifestazione di Casapound; il corteo di estrema destra sfilerà nello stesso giorno dei sindacati della scuole e studenti.

"Ci sono delle normative ben precise come la legge Scelba e la legge Mancino che vietano ad organizzazione di ispirazione fascista di esistere e fare proselitismo -spiega Giovanni Barbera di Prc Federazione della Sinistra- Se questo corteo dovesse svolgersi noi scenderemo in piazza con una contromanifestazione".




[21-11-2012]

 
Lascia il tuo commento