Giornale di informazione di Roma - Domenica 25 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Facciamola finita

di Seth Rogen, Evan Goldberg. Con James Franco, Jonah Hill, Seth Rogen

di Rosario Sparti

Nel corso di una festa a casa di James Franco, Seth Rogen, Jay Baruchel e molte altre celebrità si ritrovano bloccati in casa mentre fuori si scatena l'apocalisse. Mentre fuori si assiste alla fine del mondo, in casa le poche provviste rimaste e la smania di uscire rischiano di mettere in crisi l’amicizia dei personaggi. Costretti ad abbandonare la casa, i sei affronteranno il loro destino sino a scoprire il vero significato delle parole amicizia e riscatto.
 
Avete presente quando capitate a una festa e vi ritrovate ad essere l'unico che non ride agli scherzi di una combriccola affiatata, magari esaltata da droghe e alcool? Bene. Questo avrebbe potuto essere il rischio principale di un film così, ridursi a un scherzo tra amici. Invece no, si ride e parecchio. Risate di gusto come difficilmente è capitato negli ultimi anni. Esordio alla regia del produttore- sceneggiatore Evan Goldberg e dell'attore Seth Rogen, già autori dello spassoso SUXBAD, che si cimentano con un film dall'alto tasso autoreferenziale ma che riesce ad essere universale.

Probabilmente la commedia definitiva dell' "Apatow factory", in cui tutti gli elementi che ne hanno decretato il successo (l'amicizia maschile come storia d'amore, la scurrilità infantile) trovano la quadratura del cerchio tramite l'uso d'una ironia metatestuale. Partendo da un cortometraggio realizzato in passato, i registi, creano la loro personale visione dell'Apocalisse. La prima sorpresa arriva dalla cura con la quale, sul piano fotografico e dell'effettistica, vengono rispettati e riadattati in chiave personale i modelli del genere apocalittico, per poi scartarli di lato e cercare la risata. Siamo quindi dalle parti di UN LUPO MANNARO AMERICANO A LONDRA, una commedia che alza l'asta della difficoltà nel catturare le risate, evitando di smussare l'aspetto orrorifico.

L'estrema sincerità che ha sempre permeato le commedie che hanno visto questi attori protagonisti, qui ritorna rafforzata dal coraggio con cui i protagonisti hanno deciso di interpretare la versione peggiore, più cattiva o stupida, di se stessi. Si va dalla snobismo di James Franco all'egotismo Jonah Hill, passando per l'opportunismo di Seth Rogen, creando un quadro di spietata cattiveria verso Los Angeles e i suoi abitanti più illustri. Pieno zeppo di momenti irresistibili - il dialogo sullo sperma o l'esorcismo - e scene indimenticabili, grazie anche a uno strepitoso uso dei cameo attoriali da Rihanna a Emma Watson, che trovano l'apice in una conclusione dove tutti muovono il culo con una colonna sonora insospettabile. La commedia del decennio, per lo spirito che riassume e la quantità che produce. Se questa fosse la fine del mondo, sarebbe la benvenuta.
 


Secondo te quanti euro merita??
 

[17-07-2013]

 
Lascia il tuo commento