Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Looper - In fuga dal passato

di Rian Johnson. Con Joseph Gordon-Levitt, Bruce Willis, Emily Blunt

di Svevo Moltrasio

Nel 2072, con l'invenzione dei viaggi nel tempo, si è diffusa una pratica illegale con sconosciuti che vengono spediti bendati dal futuro pronti per essere giustiziati in pochi secondi nel passato. I killer sono ben pagati ma a volte si ritrovano costretti a fare fuori se stessi invecchiati. Gioco rischioso...

Scritto e diretto dal giovane Rian Johnson, qui alla terza prova, LOOPER può contare su un duo di protagonisti del calibro di Bruce Willis e Joseph Gordon-Levitt. Estremamente apprezzato dalla critica statunitense, il film ha saputo anche ritagliarsi una buona fetta di pubblico.

Ambientata in un futuro non remotissimo, la pellicola gioca sui paradossi temporali, con viaggi nel tempo e personaggi che s’incontrano e si scontrano con se stessi in età differenti. Johnson prende a piene mai dall’immaginario fantascientifico cinematografico, creando un calderone che sembra avere una sua originalità. Almeno nella prima parte. Gordon-Levitt è perfetto nell’imitazione di Bruce Willis – interprete dello stesso personaggio più anziano – e anche l’incontro tra i due riserba gustose sorprese.

Poi però la sceneggiatura comincia a deragliare con un’abbondanza di svolte che hanno il difetto di far perdere credibilità alla storia e ai personaggi, e a Johnson sfugge completamente di mano il ritmo dell’insieme. L’horror apocalittico delle ultime scene – tutto visto e stravisto – sgonfia ancor più un’opera che inevitabilmente pare sopravvalutata.
 


Secondo te quanti euro merita??
 
 
 

[30-01-2013]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE