Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Django Unchained

di Quentin Tarantino. Con Jamie Foxx, Leonardo DiCaprio, Christoph Waltz

di Svevo Moltrasio

Django, schiavo di colore nell'America del far west, viene liberato da un cacciatore di taglie tedesco. I due si mettono in società e dopo aver racimolato un bel bottino si muovono insieme nel tentativo di liberare la moglie di Django. Scorrerà il sangue.

Dopo il successo di pubblico e critica ottenuto con BASTARDI SENZA GLORIA, Quentin Tarantino torna in sala con un film scritto ovviamente dallo stesso regista. Il solito nutrito cast può contare sui fedeli Christoph Waltz e Samuel L. Jackson e sugli inediti Jamie Foxx e Leonardo DiCaprio. Anche questa volta pubblico e critica hanno sorriso al regista che ha ottenuto anche diverse importanti nomination per i prossimi Oscar.

Tarantino continua a rifarsi al repertorio meno rinomato del cinema internazionale, in particolare, ancora una volta, pesca dalla nostra cinematografia omaggiando lo spaghetti western più casereccio. Operazione d’altronde già palesata dal nome del protagonista e rimarcata con la partecipazione di Franco Nero, interprete del primo Django cinematografico. Chiaramente in mano a Tarantino il tutto diventa un ibrido di citazioni infinite e la storia si svolge su continui rallentamenti e ripartenze, con innumerevoli svolte e finali, sempre in nome di un’abbondanza che strizza l’occhio ai fan del regista.

Il gioco funziona a singhiozzi – bene soprattutto la prima parte e la lunga resa dei conti col viscido Candie/DiCaprio - ma ormai sembra superfluo sottolinearlo perché Tarantino ridisegna a proprio piacimento i temi e i ritmi avendo dalla sua parte la stragrande maggioranza degli spettatori cinematografici – più o meno occasionali -. Alla terza mattanza di pistolettate in pochi minuti non è lecito parlare di ripetitività? No, perché Tarantino ci mette le musichette giuste e fa omaggi. E allora avanti per due ore e tre quarti.
 



votanti: 4
Secondo te quanti euro merita??
 
 
 

[16-01-2013]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE