Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Lawless

di John Hillcoat. Con Shia LaBeouf, Tom Hardy, Jessica Chastain,

di Svevo Moltrasio

Nella Virginia degli anni ’30 i tre fratelli Bondurant fanno soldi distillando alcolici da vendere in zona. Il loro successo attirerà rappresentati della legge a dir poco senza scrupoli e il sangue, immancabile, scorrerà.

L’australiano John Hillcoat torna al cinema dopo LA STRADA: presentato in concorso al Festival di Cannes, il nuovo film è stato sceneggiato dal cantautore Nick Cave partendo da un romanzo di un diretto parente dei protagonisti. Cast ricchissimo a partire dal giovane Shia LaBeouf, passando per Tom Hardy e Jessica Chastain. L’accoglienza critica, al festival come in patria, è stata discreta, il botteghino invece piuttosto avaro.

Gli anni sono quelli americani della crisi finanziaria del ’30 e del proibizionismo, tra piccoli e grandi gangster che a colpi di mitraglia gestiscono il giro clandestino d’alcool. Insomma siamo nel classicismo più marcato, ma Hillcoat cerca di raccontarne una pagina meno nota, perlomeno come ambientazione, spostando l’azione dalle tradizionali metropoli alla campagna.

È tra i campi che si afferma l’egemonia dei tre fratelli protagonisti, impavidi e imbattibili. La confezione, prevedibilmente, è praticamente impeccabile, ma il racconto arranca dietro pochi spunti interessanti. Inoltre il gioco fin troppo palese tra buoni – almeno così vengono presentati i tre eroi - e cattivi – con un perfidissimo Guy Pearce da fumetto – affascina davvero poco. Partecipazioni superflue – Gary Oldman–, un po’ d’ironia e un finalino poetico, non aggiungono granché.
 



votanti: 2
Secondo te quanti euro merita??
 
 
 

[28-11-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE