Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Festival del Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema » Festival del Cinema
 
 

8 GIORNATA - 15 novembre 2013

Ultimi film in concorso

di Rosario Sparti

Si chiude oggi, il concorso dell’ottava edizione del Festival Internazionale del Film di Roma. Tre i titoli in programma nella Sala Sinopoli. Alle ore 19, ANOTHER ME, adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo della scrittrice Cathy MacPhail. Il film è diretto dalla regista e sceneggiatrice spagnola Isabel Coixet, molto nota a livello internazionale per pellicole come LA MIA VITA SENZA ME(in concorso al Festival di Berlino, vincitore di due Premi Goya), LA VITA SEGRETA DELLE PAROLE (presentato alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia e poi premiato con quattro Goya, fra cui miglior film e miglior regista). Il film è l’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo della scrittrice Cathy MacPhail e racconta la storia di una teenager come tante altre la cui routine quotidiana, inizia lentamente a sfaldarsi quando un inquietante sospetto s’insinua in lei. Chi è quel misterioso “doppio” che la perseguita, tentando di rubarle non solo l’identità ma anche la vita? Sul red carpet delle ore 18.30, accanto alla regista Isabel Coixet, ci sarà la protagonista Sophie Turner, attrice resa celebre dalla serie televisiva “Game of Thrones”, e Gregg Sulkin, attore inglese interprete di serie come “As the Bell Rings”, “The Heavy”, “I maghi di Waverly”.

Alle ore 22 verrà proiettato il nuovo film MOGURA NO UTA di Takashi Miike, uno dei più originali cineasti del panorama mondiale contemporaneo, allievo del celebre Imamura Shōhei e autore di film premiati nei maggiori festival internazionali. Con questa pellicola, Takashi Miike ripropone lo stile nervoso, violento e ironico che lo ha reso celebre in tutto il mondo, raccontando la storia di un giovane poliziotto a cui viene segretamente affidato l’incarico di infiltrarsi sotto mentite spoglie in un’organizzazione criminale per arrestare un boss della yakuza.

Alle ore 17 il programma prevede la proiezione di TIR, prima opera narrativa di Alberto Fasulo, regista del documentario RUMORE BIANCO, selezionato in molti festival internazionali e distribuito in sala in Italia. Con il suo ultimo lavoro, Fasulo racconta la crisi attuale attraverso gli occhi di un ex-professore che per problemi economici diventa camionista. Con la sua efficienza, la sua ostinazione, la sua buona volontà, il protagonista riesce nobilitare un lavoro sempre più alienante, assurdo, schiavizzante.

Al MAXXI ore 10 si terrà una tavola rotonda dal titolo “Il cinema di genere in Italia tra ieri e oggi” per riflettere a 360 gradi sul cinema di genere in Italia. Disprezzato dalla critica colta, è tornato prepotentemente alla ribalta grazie all’entusiasmo di un pugno di agguerriti critici che lo hanno studiato e ne hanno tessuto le lodi incuranti degli strali dei benpensanti. La tavola rotonda – alla quale sono attesi, insieme al “tarantiniano italofilo” Eli Roth, Enzo G. Castellari, Umberto Lenzi, Sergio Martino, Mario Caiano, Marcello Avallone, Alberto De Martino, Antonio Manetti, Marco Manetti, Cosimo Alemà – sarà seguita dalla proiezione di I TARANTINIANI di Steve Della Casa e Maurizio Tedesco.

 Il CSC-Cineteca Nazionale, insieme al Festival, ricorda Anna Magnani nel quarantesimo anniversario della scomparsa con la proiezione di NELLA CITTA' L'INFERNO di Renato Castellani (Teatro Studio ore 19.30). 

[15-11-2013]

 
Lascia il tuo commento