Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Festival del Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema » Festival del Cinema
 
 

5 GIORNATA - 12 novembre 2013

Giro di boa per il festival

di Rosario Sparti

L’ottava edizione del Festival Internazionale del Film di Roma giunge a metà del suo programma: oggi alle ore 19.30 la Sala Santa Cecilia ospiterà in Concorso OUT OF THE FOURNACE, il gangster-movie di Scott Cooper. Dopo il successo ottenuto con CRAZY HEART, vincitore di due premi Oscar, il regista, sceneggiatore, produttore e attore statunitense torna dietro la macchina da presa e realizza la sua opera seconda con un cast di star formato da Christian Bale, Woody Harrelson, Casey Affleck, Forest Whitaker, Willem Defoe, Zoë Saldana e Sam Shepard. Nel film, Russell Baze (interpretato da Christian Bale) si mette alla ricerca del fratello Rodney (Casey Affleck), scomparso misteriosamente dopo esser stato coinvolto nel giro di un’organizzazione criminale.

In seconda serata (ore 22.30 Sala Santa Cecilia, Fuori Concorso), spazio alle ossessioni del regista cult Eli Roth, che con THE GREEN INFERNOfa rinascere il cannibal-movie all’italiana. Il cineasta statunitense – che in pochi anni ha riportato in auge  il genere splatter con I due episodi di HOSTEL, guadagnandosi l’ammirazione di registi come Quentin Tarantino e Robert Rodriguez – narra le vicende di un gruppo di amici ambientalisti precitati con il loro aereo nella giungla. Inizia così una disperata lotta per la sopravvivenza nel tentativo di non essere divorati dai cannibali.  

 Il programma del Concorso accoglie in Sala Sinopoli altre due opere seconde: QUOD ERAT DIMOSTRANDUM di Andrei Gruzsnick (ore 17) e I CORPI ESTRANEI (ore 22).

Andrei Gruzsnick, allievo del maestro Lucian Pintilie (uno dei padri del rinnovamento del cinema romeno), ambienta il film a metà degli anni’ 80, sotto la dittatura di Nicolae Ceauşescu: il protagonista è un uomo controcorrente che  decide di pubblicare un articolo senza chiedere il permesso alle autorità. Il gesto innesca una catena di eventi che cambierà “le vite degli altri”.

I CORPI ESTRANEI segna invece il ritorno alla regia di Mirko Locatelli, apprezzato autore e produttore di documentari, regista de IL PRIMO GIORNO D'INVERNO, film d’esordio presentato alla 65. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Con il suo ultimo lavoro, Locatelli affronta il dramma di due uomini, uno alle prese con la malattia del figlio (Filippo Timi), mentre l’altro è un maghrebino (Jaouher Brahim) che assiste un amico. Il microcosmo dell’ospedale diventa l’occasione per un incontro fra due anime sole e impaurite, due “corpi estranei” alle prese con il dolore, che sapranno aprirsi all’incontro.

Fuori Concorso, alle ore 17 presso la Sala Santa Cecilia, si svolgerà l’anteprima di BORDER di Alessio Cremonini. Il regista firma il suo primo lungometraggio da regista cinematografico: la pellicola affronta il tema della crisi siriana e dei profughi, raccontando il viaggio pieno di pericoli che due giovani sorelle sono costrette ad affrontare per fuggire dal loro paese d’origine verso la Turchia.


[12-11-2013]

 
Lascia il tuo commento