Giornale di informazione di Roma - Domenica 25 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Festival del Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema » Festival del Cinema
 
 

James Franco sul red carpet del Festival

Presentati il cortometraggio "Dream" e il film "Tar"

di Rosario Sparti e Vincenzo Samà

Al Festival del Film di Roma oggi è la giornata di James Franco. Da poco si è concluso il red carpet che ha condotto il popolare attore americano all'incontro pubblico, presso il Teatro Studio, con il video artista Douglas Gordon. Un incontro stimolante per le personalità bizzarre dei due artisti: un attore interessato all'arte e un video artista affascinato dal mondo del cinema, qui in veste di presidente della giuria per la sezione CineMaxxi.

James Franco è qui oggi anche in veste di attore, produttore e regista. In quest'ultimo caso si tratta del suo cortometraggio DREAM, un breve pianosequenza immaginifico, legato al mondo del fotografo Gregory Crewdson come ci ha detto lui stesso sul tappeto rosso.




Il suo cortometraggio è stato scelto per aprire la proiezione del lungometraggio TAR, da lui prodotto e interpretato insieme a un sontutoso cast, che vede tra i protagonisti Mila Kunis, Jessica Chastain, Zach Braff e Bruce Campbell. Si tratta di un biopic sul poeta americano CK Williams e sul suo lavoro. raccontato attraverso la forma del poema visivo, memore di certe intuizioni di Malick e con la partecipazione dello stesso autore che recita alcuni dei suoi versi. Si tratta di una operazione per certi versi simile a quella di URLO, il film su Allen Ginsberg, dove Franco appariva come interprete, per la scelta di non raccontare pedissequamente la vita del poeta ma cercare una contaminazione tra biografia, visualizzazione delle opere e spirito documentaristico. Giocato su diversi piani temporali, il film, mette in luce alcuni elementi della poetica del poeta, premio Pulitzer nel 1999, legati alla passione per la sessualità, il rapporto controverso con le radici rurali,  la cura  per l'ambiente e la natura, la sperimentazione delle droghe e l'attaccamento alla madre. Un lavoro interessante che riesce a trasmettere la passione dell'attore verso un poeta americano celebrato ma ancora da scoprire.

[16-11-2012]

 
Lascia il tuo commento